Sanzioni per guida sotto effetto di stupefacenti

Leggi consigli sull'assicurazione RC AUTO, multe e autovelox, aspetti fiscali legati al mondo dell'auto

Moderatore: Antonio

Sanzioni per guida sotto effetto di stupefacenti

Messaggiodi Antonio il 22/09/2008, 20:34

Ragazzi gurdate che cosa ho trovato su quattroruote....mi raccomando...se vi sballate NON GUIDATE

Come fanno gli agenti di polizia a capire se una persona sta guidando sotto l'effetto di sostanze stupefacenti? E che cosa rischia chi guida in queste condizioni?

Prima di tutto va detto che, al contrario dell'alcool, per il quale la legge fissa una soglia oltre cui si viene considerati automaticamente in stato di ebbrezza, nel caso delle sostanze stupefacenti non è fissato un valore percentuale di principio attivo nel sangue al di sopra del quale la persona viene considerata sotto l'effetto della sostanza stessa.

Il codice della strada prevede che gli agenti possano procedere all'accertamento nel caso in cui lo stato di alterazione sia evidente, a prescindere dal fatto che esso sia prodotto dall'uso recente di una sostanza stupefacente. Nulla vieta, naturalmente, che gli agenti possano in ogni caso, a prescindere cioè dall'evidenza di uno stato di alterazione, effettuare accertamenti preliminari non invasivi utilizzando dispositivi portatili approvati per questo impiego. Sono consentite anche prove di riflessi o di equilibrio a condizione che altri elementi possano far presumere l'assunzione di sostanze stupefacenti.

Se l'accertamento preliminare dà esito positivo oppure se si ha motivo di ritenere che il conducente del veicolo si trovi sotto l'effetto di sostanze stupefacenti oppure in caso di incidente stradale, gli agenti di polizia possono procedere a controlli più accurati presso una struttura sanitaria.

Nel momento in cui l'uso di sostanze stupefacenti viene accertato scatta la denuncia (la guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, analogamente alla guida in stato di ebbrezza, è considerata reato e quindi si viene giudicati per direttissima dal giudice monocratico competente). La legge prevede un'ammenda da 1500 a 6000 euro, l'arresto da 3 mesi a un anno, la sospensione della patente fino a 1 anno e la sua revisione, cioè la verifica del possesso dei requisiti fisici e psichici necessari al possesso del permesso di guida (la patente resta sospesa fino all'esito positivo della visita di revisione).

Con la sentenza di condanna, inoltre, è sempre disposta la confisca del veicolo, tranne il caso in cui esso appartenga a persona estranea al reato.

Nel caso in cui il conducente, a causa dello stato di alterazione psicofisica, provochi un incidente stradale, anche senza feriti, le pene sono raddoppiate.
MODERATORE
Avatar utente
Antonio
 
Messaggi: 265
Iscritto il: 20/06/2008, 23:02

Torna a Multe, assicurazioni, normativa e leggi, finanziamenti e leasing

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron